07 set 2011

7 settembre 1962, Modena - Zenith Leningrado 3-3

7 settembre 1962


7 settembre 1962

La notturna di ieri – Il Modena pareggia con lo Zenith di Leningrado – Il primo tempo si era concluso sul risultato di 3-2 in favore dei canarini
Il Modena in vantaggio sullo Zenith Leningrado per 3 reti a 2. dopo un primo tempo entusiasmante, è stato raggiunto nella ripresa, quando Malagoli ha sostituito parecchi uomini con altri appartenenti alla rosa dei titolari. Il gioco è stato molto meno brillante nel secondo tempo e lo Zenith ha premuto con foga per poter raggiungere la vittoria senza riuscire nell’intento.
Prima del fischio d’inizio vengono suonati gli inni nazionali e i capitani si scambiano fiorì e gagliardetti; dirige il ravennate Babini di fronte a circa 12 mila spettatori.
Il Modena incomincia subito a portarsi in avanti, appoggiando la prima azione sul settore destro. Rovesciamento di fronte e punizione: parata a terra da Balzarini, al terzo minuto. Poi il Modena va in vantaggio, al 6°: Conti – Bruelles –Cinesinho: rete; magnifica azione e tiro perfetto. Trascorrono appena due minuti e triangolano ancora Cinesinho –Bruells – Vetrano, centro dell’ala e la palla spiove sulla traversa. Testa di Spiridonov portatosi in avanti, fu cross dalla sinistra, al 18°, e passaggio di Zavidonov a Mescrikov su punizione, ma la palla termina a lato. Dopo un contropiede del Modena, tiro improvviso di Raizanov.
Seconda rete canarina, al 16°; azione Cinesinho – Conti – Vetrano: rete. Trama da manuale nata sulla destra, proseguita al centro e conclusa alla sinistra con un tiro da pochi metri. Il gioco è piacevole e serrato a centrocampo. I terzini sistemisti dello Zenith lasciano alle loro spalle molto spazio alle manovre dei gialloblù.
Balzarini para di pugno un tiro saetta su punizione di Spiridonov. Sgroppata di Conti, al 26°, che indugia nel tiro, poi si fa anticipare da Pancein nel tentativo di passare a Bruells. Tiro di Vasiliev, al 32°, e parata di Balzarini il quale si ripete poco dopo.
Lo Zenith preme e resta prevalentemente all’attacco, tentando con azioni assai elaborate di sfondare. Infatti, al 36°, Solovian mette a segno su cross di Vasiliev, con un tiro imparabile da pochi passi.
Rovesciamento di fronte improvviso e, al 37°, il portiere dello Zenith respinge corto, raccoglie Cinesinho che da a Conti il quale mette a rete da pochi passi a porta vuota. Vetrano, poco dopo, si arrangia con un pugno la palla e viene fermato quando era già tutto solo davanti al portiere. Al 42°, punizione calciata da Razanov mentre la difesa gialloblù si sta piazzando e la palla entra in rete: 3 a 2.
Nella ripresa molti cambiamenti nelle file del Modena, il gioco scade di tono. All’11°, Conti viene fermato brutalmente in area e non può concludere. Al 16°, magnifico lancio di Merighi a Cinesinho e uscita di Vostranlov, la mezz’ala perde la palla, la recupera ancora ma viene atterrata. Azione Conti – Cinesinho - Conti e staffilata che colpisce il palo, al 23°.
Tiro di Vasiliev di poco sulla traversa, al 24°. Corner contro il Modena, al 27°, concluso di testa da Vasiliev, salva Cattani sulla linea di porta. Stangata di Dubrovski, al 29°, bloccata da Gaspari e azione di Verardi fermata per fuorigioco. Lo Zenit premi con insistenza poiché non vuole rimanere in svantaggio e, al 32°, Ramanov segna. Scende tutto solo non contrastato da nessuno e tira imparabilmente. Al 38°, punizione dal limite calciata fuori di Cinesinho quando, poco prima, Bruells, pressato da due uomini, era stato fermato in area e altra magnifica parata di Gaspari su tiro di Rosanov, al 40°, deviata in angolo; poi più nulla fino al fischio di chiusura.
MODENA: Balzarini (Gaspari), Barucco (Cattani), Garzena; Ottani (Cecchi), Aguzzoli (Chirico), Goldoni (Giorgis); Bruells, Merighi. Conti, Cinesinho, Vetrano (Verardi).
ZENITH LENINGRADO: Vostranlov; Mescrikov, Spiridinov; Panceikin, Njepomilnjev, Zavinodov; Vasiliev, Belikov, Ravanov, Dubroski, Solovjan.
Arbitro: Babini di Ravenna.
Adler Ascari

Nessun commento:

Posta un commento